sabato 24 settembre 2011

Weekly In and Out: Blazer and Animalier print

IN
In the '800 it was an easy cloth, weared on the skirts for the middle seasons. Than it was part of clothing for riding habit and for the ski, and than, finally, it become the cloth it's today: a passepartout suitable for formal occasions and not, for casual, and rock style, to the style of a businesswoman. It is the Blazer, made a comeback last years, and especially for next winter. You can decide your style: with the accessories and matchs, and with cut and color of the blazer, that very often refers to the masculine design, like the last creations by Paul Smith. Tooooo much In.



Nell' Ottocento era un capo pratico, indossato sulle gonne nelle stagioni intermedie. Poi è entrato a far parte degli indumenti da amazzone e da sci, e poi finalmente è diventato il capo che è oggi: un passepartout adatto alle occasioni formali e non, allo stile casual, a quello rock, a quello da donna in carriera. E' il Blazer, tornato alla ribalta negli ultimi anni, e soprattutto per il prossimo inverno. Lo stile lo decidi tu: con gli accessori e gli abbinamenti, e con il taglio e il colore della giacca stessa, che molto spesso richiama i modelli maschili, come le ultime proposte di Paul Smith. Mooooolto In.

D&G

Les Copains

Moschino

Paul Smith

OUT
I absolutely can't like the animalier print. If it is in fashion or not, if it is the print of Louboutin  shoes or that one of Cavalli dresses, as often it looks gross and too much eccentric. In short...Out.


La stampa animalier non riesco proprio a farmela piacere. Che vada di moda o no, che sia la stampa delle scarpe Louboutin o quella dei vestiti di Cavalli, nella maggior parte dei casi la trovo volgare, troppo eccentrica. Insomma...Out.

Roberto Cavalli
Celin


Christian Louboutin

2 comments:

Grazie mille Patrizia, poi detto da te è davvero un complimento:)

Posta un commento