sabato 12 maggio 2012

Weekly In and Out: Prints and Mimetic

IN
Polka dots, stripes, checks, rumbles? Not only that, these are the simpler prints you see in the coming months. Prepare you who love to play with fashion and fun with colors and patterns, because you'll be spoiled for choice. Not only for dresses, pants, shirts and jackets, but also for bags and shoes all the designers (or almost) have gone to create the most original prints: ethnic, geometric, baroque, inspired by the most beautiful scarves or hangings or optical images. In short...in all colors and patterns that the mind can suggests. And above all, to be really IN, matching different prints (something that almost nobody would have dared to do). It will be fun and it seems all too simple and purely coincidental. But it is not random. Also in this case, in front of a thousand colors and prints, it is always good taste to make a difference.



Pois, righe, quadretti, rombi? Non solo, queste sono le stampe più semplici che vedrete nei prossimi mesi. Preparatevi voi che amate giocare con la moda e divertirvi con colori e fantasie, perché ne avrete l'imbarazzo della scelta. Non soltanto per abiti, pantaloni, camice e giacche, ma anche per borse e scarpe tutti gli stilisti (o quasi) si sono divertiti a creare le stampe più originali: etniche, geometriche, barocche, ispirate ai più bei foulard o agli arazzi o alle immagini optical. Insomma...a tutti i colori e le fantasie che la mente può suggerire. E soprattutto, per essere davvero IN, abbinate stampe diverse (una cosa che quasi nessuno avrebbe mai osato fare). Sarà divertente e sembrerebbe anche semplice e tutto puramente casuale. Ma proprio casuale non è. Anche in questo caso, di fronte a mille colori e stampe, è sempre il buon gusto a fare la differenza.

Fornarina

Blumarine

Diane Von Fustenberg

Emilio Pucci and D&G

Etro

Marco Bologna

Marco Bologna

Liu-jo

Marni

Pittarello

Simonetta Ravizza


OUT
And if there's a fantasy that I never really loved, that was the mimetic. Beautiful? No, not really. Sporty and casual? Not at all. Unless at the word sporty and casual you connect the word 'kitsch' at any cost. It is a print that I not find appropriate at any time, except for the war (even I ever can not find it appropriate, but that's another story). It weigh down even the prettiest dress and, as a few other things, it has the ability to make trash and vulgar also the most elegant girl. And then, why does it every time back on the catwalkand and behind the windows? Simple, to suit all tastes. Right, but I forget it in front of these creations. Well go ahead. For me it remains OUT.



E se c'è una fantasia che proprio non ho mai amato, quella è la mimetica. Bella? No, non direi. Sportiva e casual? Nemmeno. A meno ché alla parola sportivo e casual non accostiate il termine 'kitsch' ad ogni costo. E' una stampa che non trovo adeguata e nessuna occasione, a parte la guerra (anche quella non la trovo mai adeguata, ma questa è un'altra storia). Appesantisce anche il vestitino più grazioso e ha, come poche altre cose, la capacità di rendere trash e volgare anche la ragazzina più elegante. E allora perché ogni volta si ripropone sulle passerelle e dietro le vetrine? Semplice, per accontentare tutti i gusti. Giusto, è che di fronte a certe creazioni proprio me ne dimentico. Beh fate pure. Per me rimane OUT.

Bape

Blumarine

Gaultier

Gaultier


Lapo Elkann's Ferrari

Trussardi

Versace

Vivienne Westwood

2 comments:

solo uno come Lapo poteva far una cagata simile...
Blumarine comunque non mi piace proprio per niente. é una collezione troppo carica di fiori e colori al punto che risulta pesante per gli occhi.
Etro invece è meraviglioso.. mi piace sempre di più

Ciao Peggy...si Etro rimane anche tra i miei preferiti. Stile inconfondibile. Blumarine non è proprio il mio genere...visto che sono minimal...ma riesce comunque ad essere estroso senza arrivare a quella stravaganza di cattivo gusto. Lapo? No comment:) baci Peggy!

Posta un commento