sabato 26 gennaio 2013

Weekly In and Out: New minimal and Shatush

IN
The new minimal is the style for next summer, for those who love him, of course, and for whom this style reflects his personality. Not for everyone of course. Minimalism was born in the 60s, the years in which excesses were removed to make space for clean, geometric and defined lines. In the 90s onwards, especially with Giorgio Armani, the minimal style comeback after the pomp and colorful of the previous decade. And the history repeats itself. After the season that has seen the revival of Baroque and hippy multicolor, the 'new minimal' comes. Always so clean lines, simple but valuable, because nothing in cuts, seams and details is left to chance, and it shows. The character is played with the asymmetries, the combination of strong color with natural tones, and then the inevitable black and white. Even the accessories and makeup are becoming essential, bare, sometimes avant-garde. For those who follow my blog for some time, is nothing new that I love the minimal, especially this new, chic than ever! IN.



Il new minimal è lo stile della prossima estate, per chi lo ama ovviamente, e per chi rispecchia in questo stile la propria personalità. Non per tutti quindi. Il Minimalismo è nato negli anni '60, gli anni in cui gli eccessi venivano eliminati per lasciare spazio a linee pulite, geometriche e definite. Negli anni '90 poi, soprattutto con Giorgio Armani, il minimal style torna prepotentemente dopo i fasti e i mille colori del decennio precedete. E la storia si ripete. Dopo la stagione che ha visto revival di barocco e hippy multicolor, arriva il 'new minimal'. Sempre linee pulite quindi, semplicissime ma preziose, perché nulla nei tagli, nelle cuciture e nei dettagli è lasciato al caso, e si vede. Il carattere si gioca con le asimmetrie, gli accostamenti di colori strong con le tonalità naturali, e poi gli immancabili bianco e nero. Anche gli accessori e il trucco diventano essenziali, nude, a tratti avanguardistici. Per chi segue il mio blog da tempo, non è una novità che io ami il minimal, soprattutto questo nuovo, chic più che mai! IN.

Gianfranco Ferrè

Akris

Céline

Giambattista Valli

Jil Sander

Prada

Jil Sander

Jason Wu

Jil Sander

Prada

Jil Sander

Gucci

Valentino


OUT
The idea was born to create a very natural effect on the hair, which seemed a discoloration due to sun exposure. So tips and lengths slightly lighter than roots. It's the shatush...great for having a luminous effect and lighten the natural color without getting that artificial color with the net 'growth'.
But as often happens, someone takes the news too literally and makes its emphasizing everything to the nth degree. And then around and on TV appair bicolor hair, almost blocking effect color, artificial, for nothing harmonics and even less elegant and stylish. But would you be able to imagine Audrey Hepburn or Grace Kelly with hair in two-tone layers, lengths and tips that seem to have been dipped in bleach? I wouldn't. OUT.



L'idea è nata per creare sui capelli un effetto molto naturale, una decolorazione che sembrasse dovuta all'esposizione al sole. Quindi punte e lunghezze leggermente più chiare delle radici. E' lo shatush...ottimo per avere un effetto luminoso e alleggerire il colore naturale senza ottenere quel colore artificiale con la 'ricrescita' netta.
Come spesso accade però, qualcuno prende le novità troppo alla lettera e le fa sue enfatizzandole all'ennesima potenza. Ed ecco che in giro e in tv compaiono chiome bicolore, quasi effetto color blocking, artificiali, per nulla armoniche né tanto meno eleganti e raffinate. Ma voi riuscireste ad immaginare Audrey Hepburn o Grace Kelly con i capelli a strati bicolore, con lunghezze e punte che pare siano state immerse nella candeggina? Io no. OUT.



2 comments:

da subito ho odiato la mania dello shatush.....non ci trovo niente di fashion.....ne alla moda tanto quando di raffinatezza neanche quelle fatte a regola....in parole povere mi vien da dire a quelle che lo praticano(povere nn ha soldi per rifarsi la tinta ha un palmo di mano di ricrescita!!!!!!)Per l'In concordo....nn potrei non concordare;-)Kiss da very.

Si questo shatush non è certo bon ton!!! grazie Very, bacio!

Posta un commento