martedì 5 novembre 2013

History, modernity and casual look in Valencia

A modern but rich in history city, overlooking the Mediterranean sea and tells the peaceful coexistence of different cultures and religions: Muslims, Christians, Jews. Now Valencia is a cutting-edge metropolis, with the Old City which bears the marks of time, the vast historical area that encloses with elegance and visual impact of the architecture resulting from the different people who live and have lived it, and a very modern and futuristic area. The highlight of the third Spanish city in size and number of inhabitants is indeed the masterpiece of architect Santiago Calatrava: The City of Arts and Sciences designed with a unique style, almost 'spatial'. Unmissable the Oceanografic, the largest aquarium in Europe, where you can see up close all marine species from every continent. Restaurants, bars and pubs with great style, as well as (of course) the best paella and delicious tapas are easy to find in Valencia. However, between the beautiful streets, including those of shopping, or the largest Spanish shopping centre 'El Corte Ingles', to find particularly interesting, new, glamorous looks is a bit more difficult. The red and the black, the colors that Spain imported in Italian fashion when it conquered our peninsula, there are in outfits of both, male and female. The phenomenon of herd look of teenagers who dress in an almost identical manner doesn't miss as well, for example wearing such low and suede ankle boots in camel color. All strictly identical. So the street style photos are very few in number. These are the outfits that I felt more graceful and more symbolically representative of the fashion by Valencia: simple, cute, practical, casual, just as the people of Valencia.


Una città moderna ma ricca di storia, che affaccia sul Mediterraneo e che racconta la convivenza pacifica di culture e religioni diverse: musulmani, cristiani, ebrei. Ora Valencia è una metropoli d'avanguardia, con una Città Vecchia che porta i segni del tempo, l'ampia zona storica che racchiude con eleganza e impatto visivo le architetture derivanti dalle diverse popolazioni che la vivono e che l'hanno abitata, e una zona modernissima, avveniristica. Il fiore all'occhiello della terza città spagnola per grandezza e numero di abitanti è infatti il capolavoro dell'architetto Santiago Calatrava: La Città delle Arti e le Scienze progettata con uno stile originale, quasi 'spaziale'. Imperdibile l'Oceanografic, l'acquario più grande d'Europa, in cui potete vedere da vicino tutte le specie marine di ogni continente. Facilissimo a Valencia trovare ristorantini, bar e pub di grande stile, oltre che (naturalmente) ottima paella e squisite tapas. Un po' più difficile, però, incontrare tra le bellissime vie, anche quelle delle shopping, o nel più grande centro della moda spagnolo 'El Corte Inglès', look particolarmente interessanti, nuovi, glamour. Il rosso e il nero, i colori che la Spagna importò anche nella moda italiana quando conquistò parte della nostra penisola, non mancano negli outfit sia maschili che femminili. Come non manca il fenomeno dei look da branco, delle teenager che vestono in maniera quasi identica, indossando ad esempio tronchetti bassi e scamosciati in color cammello. Tutti rigorosamente uguali. Quindi le foto da street style sono pochissime. Sono quelle che ho ritenuto più graziose e simbolicamente più rappresentative della moda targata Valencia: semplice, carina, pratica, casual, 'alla mano', proprio come sono loro, i valenciani. 













































2 comments:

non ci sono ancora stata ma è molto bella sia dalle tue foto lo si nota che da quanto ho sentito dire ...la tua giacchina grigia è veramente carina...passa a trovarmi se ti va ...a presto:-)
www.ollyup.com

Ciao..la ragazza con la giacchina grigia non sono io, l'ho fotografata per lo street style di Valencia. Cmq una bella città! Baci, passerò sul tuo blog!!!

Posta un commento